Nuovi bonus famiglie: arrivano “Mamma domani” e “Buono Nido”

Oltre al bonus bebè già in vigore da diverso tempo, con l’inizio del 2017 le famiglie potranno richiedere altre tipologie di bonus per sostenere alcune spese importanti. Particolarmente rilevante è “Mamma domani”, un assegno di 800 euro erogato dall’Inps e che sarà destinato alle prime spese per il bambino. Per usufruirne basterà fare richiesta già a partire dal settimo mese di gravidanza.

Con “Buono Nido” tutte le famiglie, senza alcuna limitazione di reddito, avranno la possibilità di ricevere aiuti ingenti nel pagamento delle rette dei nidi privati e pubblici. Il buono, versato anche in questo caso dall’Inps, consisterà, infatti, in un contributo che potrà raggiungere al massimo i 1.000 euro annui. I destinatari saranno tutti i nati dal primo gennaio 2016. Anche i bambini con gravi patologie croniche con età inferiore ai tre anni e che a causa delle loro condizioni non possono frequentare il nido, potranno beneficiare del buono.

Tra le altre novità introdotte dall’ultima manovra finanziaria, c’è sicuramente l’aumento delle risorse destinate ai “voucher babysitter” alternativo al congedo parentale: da 20 a 40 milioni l’anno per le lavoratrici dipendenti e da 2 a 10 milioni per le lavoratrici autonome. In primavera vedrà inoltre la luce il Fondo Creativo Nuovi Nati, uno strumento a sostegno delle famiglie che fornirà garanzie per i piccoli prestiti che avranno o adotteranno un figlio a partire dal 2017.