Monte dei Paschi, tagli a tutti i ministeri per pagare gli interessi sui 20 miliardi di debito aggiuntivo

Per salvare e ricapitalizzare il Monte dei Paschi,  tutti i ministeri dovranno fare la loro parte. Secondo il decreto Salvarisparmi varato il 13 Dicembre dal governo Gentiloni, sono previsti infatti ingenti tagli che coinvolgeranno ogni ministero.

In particolare sarà prevista una sforbiciata di 10 milioni nel 2017, 70 nel 2018 e 50 nel 2019 che colpirà il ministero dell’Economia e delle Finanze di Padoan. Ma anche Salute e Ambiente non saranno esenti dal taglio e dovranno rinunciare a 2 milioni il prossimo anno e a 4 milioni a partire dal 2018. Per il ministero dei Trasporti guidato da Graziano Delrio si parla di 2 milioni nel 2017 e 3 milioni l’anno successivo.

La relazione tecnica che accompagna il decreto quantifica i maggiori esborsi per il servizio al debito in 60 milioni per il 2017, 232 per il 2018 e 290 dal 2019. Per coprirli si useranno in prima istanza risorse prelevate dal Fondo per interventi strutturali di politica economica e dal Fondo per le esigenze indifferibili.