Barzelletta:In una caserma dei carabinieri situata in uno sperduto paesino di montagna…

In una caserma di Carabinieri sperduta in un paesino di montagna, arriva il comandante nuovo, e il maresciallo lo porta a visitare la caserma:
“qui c’è il dormitorio, qui c’è la mensa, qui c’è il reparto ufficiali, e qui c’e l’asina!!”
Il comandante esclama: “come un’asina in caserma??!?”
“certo” risponde il maresciallo, “siamo in un posto sperduto, siamo tutti uomini…..anche noi abbiamo i nostri bisogni!!”

Il comandante si arrabbia talmente che fa chiudere a chiave l’asina, e consegna la chiave al maresciallo dando a lui la responsabilità se qualcuno ci fosse andato.
Passano un po’ di mesi e al comandante comincia ad avere qualche “bisogno”, così si reca dal maresciallo e gli dice:
“maresciallo, si ricorda quell’asina.bhè, mhm, non è che si può aprire perché, capisce sono mesi che sono qua…”
il maresciallo senza esitare risponde: “non si preoccupi, ho capito, sarò muto come un pesce, vada pure”
Dopo un quarto d’ora il comandante riporta la chiave al maresciallo, ed egli stupito gli dice:
“caspita ha già fatto??”
il comandante risponde imbarazzato: “bhè, mhm, veramente”, “ma perché voi ci mettete più tempo??”.
“Insomma”, risponde il maresciallo, “tra prendere l’asina, andare in paese, cercare una prostituta, e tornare, un po’ di tempo passa!!!!”

CONDIVIDI ANCHE TU QUESTA BARZELLETTA, TAGGA I TUOI AMICI E NON DIMENTICARE DI CLICCARE “MI PIACE” IN QUESTA PAGINA!

Loading...