Approvato il Milleproroghe: salvi i precari della PA e sospese le rate dei mutui nelle zone terremotate

Il decreto Milleproroghe è stato approvato dal Consiglio dei Ministri, anche se potrebbe subire ancora qualche piccola modifica prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Ecco le principali novità previste dal decreto.

Salvi 40mila precari della PA

Sono stati allungati di un altro anno i contratti a termine e di collaborazione per i 40mila precari della Pubblica Amministrazione. Inoltre è stata prorogata anche la scadenza delle graduatorie dei vincitori di concorso che finora, a causa del blocco del turn over, non sono stati chiamati in servizio. Nelle liste sembrerebbero esserci ben 5 mila vincitori che aspettano di essere chiamati e altri 151 mila idonei che potrebbero entrare in servizio in caso di scorrimento delle graduatorie.

Slitta il termine per l’installazione delle valvole di riscaldamento

Entro il 31 Dicembre tutti i condomini avrebbero dovuto installare i nuovi sistemi di contabilizzazione del calore. Con il decreto Milleproroghe, il termine ultimo per l’installazione slitta però al prossimo 30 Giugno 2017. Sono state in tal modo scongiurate le sanzioni che andavano da un minimo di 500 a un massimo 2.500 euro ad appartamento.

Sisma, sospese rate dei mutui

Per le popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia arriva la sospensione del pagamento delle rate dei mutui e dei finanziamenti bancari per tutto il 2017. Tuttavia la sospensione riguarderebbe soltanto la prima casa inagibile o distrutta. Per tale motivo occorrerà presentare una dichiarazione che attesta l’inagibilità o la distruzione del fabbricato. Viene inserito poi un ulteriore stop di 6 mesi delle bollette di acqua, luce e gas e dei pagamenti relativi alle assicurazioni, alla telefonia e alla radiotelevisione.

Scuole e discariche

In relazione ai lavori per l’edilizia scolastica, i Comuni possono rimandare il pagamento degli inteventi di ristrutturazione e miglioria delle scuola alla fine del prossimo anno. Mentre per quanto riguarda le discariche si è giunti alla quarta proroga del Sistema Integrato di Tracciabilità dei Rifiuti che slitta almeno fino alla fine del prossimo anno.

Rinviato il blocco degli stipendi che gli enti pubblici versano ai cda

Infine è slittato al 31 Dicembre del prossimo anno il blocco degli stipendi che enti pubblici e authority versano ai cda, ai componenti di organi di indirizzo, direzione e controllo, e agli organi collegiali, oltre che per i commissari straordinari e di governo.

Loading...