Al ristorante un padre scandalizzato rifiuta il tavolo accanto a quello di un bimbo Down di 5 anni. Il cameriere fa qualcosa di INCREDIBILE

La storia che vogliamo raccontarvi oggi è quella di Milo, un bambino di 5 anni affetto dalla sindrome di down che come a volte accade, si trovava al ristorante insieme ai suoi genitori.

Ma quella sera, nello stesso ristorante c’era una famiglia accanto al tavolo del piccolo Milo, una famiglia un po’ schizzinosa e precisina, con molte ristrettezze mentali tanto che il padre ha chiesto al cameriere di cambiare tavolo: non voleva che le sue figlie assistessero al pasto di Milo, i suoi modi di fare ed interagire le avrebbero turbate. Michael, il cameriere, per evitare discussioni ha acconsentito spostandoli di tavolo ma l’uomo, ancora non contento, si è messo a gridare che il ristorante è un luogo per persone normali e non per handicappati.

A questo punto Michael, senza neppure pensare alle conseguenze del suo gesto, ha cacciato dal locale questa famiglia tanto scandalizzata, ma la sorpresa più grande l’ha ricevuta quando si è ripresentato in sala, dove è stato accolto da un caloroso applauso di tutti i presenti. Ed anche noi vogliamo congratularci con lui per il bellissimo gesto che ha fatto, pur sapendo che avrebbe rischiato il licenziamento. Ma così non è stato anzi, adesso il suo gesto viene preso come esempio.

CONDIVIDI ANCHE TU QUESTO ARTICOLO, TAGGA I TUOI AMICI E NON DIMENTICARE DI CLICCARE “MI PIACE” IN QUESTA PAGINA!